Le ultime novità dal mondo Mussini

Salsa di pomodoro in cucina: i consigli d'uso dello chef Johann Lafer

Una salsa dal gusto intenso e unico: sono questi i segreti dei pomodori di Mussini Gourmet, che nella sua linea di salse, tanto amate dallo chef Johann Lafer, ci mette tradizione, passione e ingredienti di primissima qualità.

Estate e inverno: le ricette dello chef Johann Lafer a base di balsamico

Dalle pesche fresche dell’estate al roast beef per l’inverno, lo chef Johann Lafer, grande estimatore dell’Oro nero di Modena, ci propone le sue ricette stagionali a base di aceto balsamico di Modena. Buon appetito!

I consigli dello chef Johann Lafer per i Condifrutta di Acetaia Mussini

Come usare i Condifrutta dell’Acetaia Mussini? A rispondere è loChef Johann Lafer, uno dei massimi estimatori di questo prodotto unico nel suo genere: ecco le ricette dello chef, tra dolce, salato e…. cocktail!

Viaggio nell’Acetaia Mussini assieme allo chef Johann Lafer

L’inizio di un piccolo grande viaggio nell’Acetaia Mussini, assieme a uno dei suoi massimi estimatori: lo chef Johann Lafer, un vero e proprio esperto di cucina italiana che ha esportato la tradizione dell’Oro Nero fino in Germania.

Quali sono gli ingredienti dell'Aceto Balsamico di Modena?

"C’è poco da dire: l’unico ingrediente che viene utilizzato per ricavare l’aceto balsamico tradizionale di Modena è il mosto ricavato dalle uve modenesi”, spiega Valerio Giacobazzi, esperto in materia. Lo stesso vale per l’IGP, cui viene aggiunta una percentuale di aceto di vino.

Le origini dell’aceto balsamico di Modena raccontate da Mussini

L’aceto balsamico di Modena ha origini antichissime, a partire dall’uso che si faceva del mosto cotto nell’antichità fino ad arrivare ai giorni nostri. Una storia avvincente, insomma, fatta di tradizione, passione e buon gusto!

Tutti a tavola: gli usi in cucina dell’aceto balsamico di Modena

In qualità di condimento, l’aceto balsamico di Modena può essere usato su tutte le pietanze di un intero menu, dall’antipasto al dolce e facendo un passaggio pure nel beverage. Ecco qualche consiglio su abbinamenti e usi.

Il miglior aceto balsamico di Modena? É al Palio di Spilamberto!

Il Palio di San Giovanni a Spilamberto compie, quest’anno, 54 anni: qui si elegge il miglior aceto dell’annata attraverso controlli sia di laboratorio sia di assaggio da parte di sei Maestri. Ma quali sono le caratteristiche che vengono valutate? E chi può partecipare? 

Mosto d’uva, tradizione e pazienza: ecco come si produce l’aceto balsamico di Modena

Pigiatura dell’uva, spillatura del mosto, cottura in paioli e raffreddamento: sono questi i passaggi che precedono il travaso del mosto d’uva, l’ingrediente base dell’aceto balsamico. La fermentazione acetica avviene poi nelle botti, dalla “badessa” alle botticelle di legno diverso.