Come scegliere un produttore di aceto balsamico di Modena

24 Jul 2017

Molte persone in Italia e nel mondo amano l’aceto balsamico di Modena. Il suo sapore ricco e intenso ha fatto sì che questo prodotto diventasse un punto di riferimento per tutti gli appassionati di cucina.

Dalla fine degli anni Settanta, l’aceto balsamico ha iniziato ad essere distribuito anche all’estero, portando i prodotti modenesi sulle tavole di milioni di persone. I cuochi gourmet in ogni parte del mondo hanno avuto modo di usare l’aceto balsamico come ingrediente delle loro ricette, aggiungendo un tocco di tradizione italiana a diversi piatti.

 

I condimenti più pregiati e gli aceti più ricercati sono ora a tua disposizione.
Prova i nostri prodotti gourmet gratuitamente, clicca qui!

 

Siccome questo condimento è diventato così popolare, spesso si può incorrere in “falsi” aceti balsamici. Si possono trovare in confezioni carine, ma spesso sono solamente aceti di vino mischiati con coloranti al caramello. Naturalmente il vero aceto balsamico non ha nulla a che vedere con questo tipo di prodotti, che spesso costano molto meno rispetto a quello tradizionale di Modena, che invece viene prodotto con ricette tramandate di generazione in generazione.

Come si può quindi scegliere il produttore di aceto balsamico di Modena?

Ecco alcune cose da considerare prima di scegliere un produttore di qualità ed evitare così imitazioni o altri prodotti mediocri.


1. Dov’è prodotto?


L’aceto balsamico tradizionale è prodotto a Modena. Questa regione ha la storia, le tecniche e il suolo perfetto per produrre questo tipo di aceto. Le estati calde e gli inverni freddi di Modena sono il segreto che permette all’aceto di raggiungere un sapore intenso e la giusta acidità.

 

2. È prodotto con metodi tradizionali?


L’aceto balsamico deriva dal mosto o dal succo di particolari varietà di grappoli d’uva, comprensivi di semi e buccia. Il mosto viene cotto e poi lasciato invecchiare in botti di legno da un minimo di 2 mesi fino a 25 anni. Solamente a Modena è possibile trovare produttori che seguono ricette tradizionali e sanno come produrre l’aceto nel modo giusto.

 

3. Identificazione


Cerca il cognome della famiglia produttrice e l’indirizzo sull’etichetta. Le piccole aziende familiari producono il miglior aceto, la cui qualità viene garantita dal Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena. Questo ente si occupa di verificare che la produzione avvenga secondo precise regole, difendendo il vero aceto dalle imitazioni, e di promuovere la diffusione dell’aceto balsamico a livello nazionale e internazionale.

 

4. Qualità


Il produttore si prende il tempo necessario per produrre il miglior aceto balsamico possibile? La cura e le capacità artigiane sono importantissime per creare un prodotto di alta qualità. Il segreto sta nel seguire le ricette di famiglia, testare la qualità ad ogni stadio della produzione e prestare attenzione ad ogni singolo dettaglio.

 

5. Rarità ed esclusività


Scegli un produttore che ti può fornire limitate quantità di aceto balsamico ogni anno. Ti assicurerai così di avere uno stock selezionato con il migliore aceto balsamico proveniente dai produttori di alta qualità della regione.

 

6. Colore e consistenza


Cerca un aceto balsamico denso, dal colore ricco e dalla consistenza leggermente sciropposa. Un buon aceto balsamico, quando rigirato in un bicchiere, dovrebbe lasciare un alone sulla superficie del vetro e avere un distintivo colore marrone scuro.

 

7. Sapore


L’intero processo di produzione dell’aceto balsamico permette al prodotto di ottenere un sapore complesso: un mix di dolce, legnoso e liscio, con un retrogusto di ciliegia, miele o fichi. I migliori aceti possono essere bevuti come il Porto o altri vini liquorosi.

 

8. Affidabile ed innovativo


Quando scegli il produttore di aceto balsamico, dovresti cercarne uno con un nome affidabile e con una storia e una tradizione alle spalle. Esattamente come nella produzione del vino, l’aceto balsamico richiede creatività e innovazione che permettono ai produttori di stare al passo con i tempi. I migliori produttori solitamente offrono anche aceti con prezzi medi e nuovi tipi di prodotti popolari, come ad esempio glasse di aceto balsamico e aceti con diversi sapori.

L’aceto balsamico di Modena è una delizia e proprio per questo quando si sceglie il produttore di aceto balsamico ci si dovrebbe fidare dei propri sensi.

Un produttore familiare affidabile vi fornirà un’esperienza unica e potrete apprezzare la cura dei dettagli prestata durante il processo produttivo. Sarà sicuramente una soddisfazione!

 

New Call-to-action

MUSSINI NEWSLETTER

Condividi sui Social